Crea sito
Explore Travel Note
CAVA BAUXITE MURGIA
DISCOVER PUGLIA

LA CAVA DI BAUXITE DELLA MURGIA / PUGLIA

LA CAVA DI BAUXITE DELLA MURGIA PUGLIESE, OFFRE UN PAESAGGIO ANCESTRALE E MOLTO SUGGESTIVO IMMERSO NELLA BRULLA MACCHIA MEDITERRANEA.

La Murgia è un territorio vasto che abbraccia la Puglia e parte della Basilicata, estendendosi per circa 4000Km quadri totali. Ricco di Gravine, colline, dolci pascoli ma è anche un territorio aspro con rilievi rocciosi, grotte, in un paesaggio nelle cui distese color ocra e verde intenso la macchia mediterranea è protagonista. In particolar modo, nella nostra Puglia abbraccia una serie di comuni, tra cui ricordiamo Gravina, Altamura, Minervino Murge, Poggiorsini e Spinazzola. Proprio in prossimità di quest’ultimo, a circa 10 km, vi è un piccolo giacimento ritrovato in Puglia nel 1935 ad opera del geometra Luca Nanna e del ragionier Paolo Cappiello, durante una loro escursione nel territorio murgiano.

Oltre alla Cava di Bauxite del Salento, la Puglia nasconde un’altra perla la Cava di Bauxite della Murgia, situata in località Spinazzola.

La Storia della Cava di Bauxite Murgiana

CAVA DI BAUXITE PUGLIA


La Cava di Bauxite di Spinazzola, è un luogo ancora poco frequentato a livello turistico e per questo dotato di un fascino quasi ancestrale, primordiale, marziano, difficile da descrivere a parole. In pochi sanno che le cave furono attive a lungo, prima che la bauxite fosse sostituita da materiali più pratici e meno costosi. La cava, infatti , è rimasta attiva fino alla fine degli anni ‘70 ed è ancora oggi uno dei più importanti giacimenti
minerari in tutta la penisola italiana. All’epoca il materiale estratto si trasportava al porto di Trani per mandarlo poi a Porto Marghera, in cui avevano sede gli stabilimenti per la lavorazione dell’alluminio.

CAVA DI BAUXITE SPINAZZOLA
CAVA DI BAUXITE
CAVA DI BAUXITE

Negli anni ’80, anche a causa dello scarso utilizzo di questo minerale fu, di fatto, dismessa, rimanendo comunque visitabile e imperiosa per la sua particolarità, per il fascino e la suggestione che suscita grazie alla sua terra
“rossa”, che si staglia all’interno di una sorta di gran Canyon, in contrasto “coloristico” con l’azzurro del cielo di Puglia e il verde intenso della Macchia Mediterranea.

Come Raggiungere la Cava di Spinazzola


La Cava si trova sulla strada tra Andria e Spinazzola, nei pressi del castello medievale di Garagnone (di cui abbiamo già parlato Trekking del Garagnone). Ci si arriva dalla SP 230, proseguendo verso la SP 138 in direzione Andria. A 4 Km dallo svincolo, bisogna imboccare la strada sterrata che si apre a destra della carreggiata (vi consigliamo di farla a
piedi per apprezzarne meglio la sua bellezza, è lunga appena 3 Km) e poi proseguire fino alle cave, situate dopo il boschetto. Se volete perdervi, come abbiamo fatto noi (nel vero senso della parola), nella bellezza della Murgia, invece vi consigliamo di imboccare la Gravina-Poggiorsini-Spinazzola, per godere appieno del magnifico panorama che questo territorio offre, seppur macinando qualche Km in più.
Se volete rifocillarvi prima (o dopo) l’escursione, vi sono una serie di osterie e masserie dove potrete gustare gli ottimi prodotti locali che sposano la tradizione pugliese e lucana, vista la vicinanza alla Basilicata.
Tra tutte, siamo rimasti molto soddisfatti dopo aver provato la Trattoria “Borgo Antico”, nella vicina e piccola Poggiorsini.

You Might Also Like...