Crea sito
Explore Travel Note
PARIGI, COSA VI FARA' INNAMORARE DELLA VILLE LUMIERE
TRAVEL

PARIGI, COSA VI FARA’ INNAMORARE DELLA VILLE LUMIERE

PARIGI,COSA VI FARA’INNAMORARE

La Ville Lumiere è tra le città più romantiche e affascinanti al mondo, e non è un caso se milioni di libri e film hanno scelto come sfondo la bella capitale francese. Come non ricordare il celebre Il Favoloso Mondo di Amelie in cui, la protagonista, Amelie Poulein ci ha fatto sognare in una Parigi densa di magia!

parigi-ville lumiere

Nel corso degli anni non è stato solo il cinema ad accorgersi dell’unicità delle atmosfere parigine. La città nel passato è stata musa ispiratrice di artisti operanti nei più diversi campi della creatività umana: da celebri pittori e scrittori come Victor Hugo, Anais Nin Hemingvay, Fritzgerald, Picasso, Rodin, Cezanne, Modigliani, Dalì, ecc, alla musica, con la voce straordinaria di Edith Piaf, per giungere fino al mondo della moda con, un nome su tutti, la celebre stilista Coco Chanel, che più di altri ha definito nel secolo scorso l’eleganza e lo stile parigini. Tuttavia è innegabile che a definire la geografia visuale della Parigi che tutti sogniamo sia stato soprattutto il movimento cinematografico di cui è stata culla: la Nouvelle Vague, la nuova onda della cinematografia francese, che introdusse un nuovo concetto di autorialità e aveva fra i suoi massimi rappresentati ex critici diventati registi come François Truffaut, Jean-Luc Godard, Claude Chabrol, Eric Rohmer e Jacques Rivette.

parigi-ville lumiere

La lista degli artisti che nelle più svariate discipline hanno fatto di Parigi la propria casa sarebbe davvero interminabile, per cui ci fermiamo qui!
La capitale francese non è rimasta ferma al suo glorioso passato. La Parigi contemporanea è anche una città cosmopolita e accogliente la quale alletta il viaggiatore con numerosi musei, gallerie d’arte, monumenti, parchi e i quartieri storici con le caratteristiche architetture Belle Époque , alternate ad architetture moderne e sfavillanti con cui la capitale sembra proiettarsi verso il futuro!

parigi-ville lumiere

Parigi è una vera e propria gioia per i sensi con i suoi intensi profumi, come l’odore dei croissant appena sfornati dalle bulangerie che inondano le strade, i macarons coloratissimi esposti nelle vetrine, la calma e la quiete osservando i tramonti romantici sulla Senna, le cene a lume di candela nei bistrot della Rive Gauche, la malinconia bohemian e e decadente di Montmatre con i suoi cafè affollati, gli artisti, le sue librerie dalle vetrate liberty, i mercatini vintage, e le sue boutique che ne fanno un’icona di stile e bellezza, sono tratti distintivi di una città i cui odori, le immagini vi condurranno in un viaggio denso di fascino.

paris-ville lumiere-macarons

Volete vivere tutta la sua magia?

Allora perdetevi nelle sue strade, ammirate la bellezza dei suoi palazzi belle epoque, sedete in uno dei suoi cafè e poi fate una passeggiata notturna nella Parigi romantica e lasciatevi cullare dalla sua magia.

 

“Parigi immensa si stendeva ai suoi piedi, una Parigi limpida e leggera nella chiarità di una sera di primavera precoce. Il mare senza fine dei tetti si stagliava con così singolare nettezza che si sarebbero potuti contare i camini e i trattini neri delle finestre, a milioni. Nell’aria calma i monumenti sembravano navi alla fonda, una squadra fermata nel suo cammino le cui alte alberature brillavano nell’addio del sole.” Emile Zola-Paris

Cosa Vi Farà Innamorare di Parigi

parigi-ville lumiere-tour eiffel

  1. Tour Eiffel,  è il simbolo per eccellenza di Parigi,  conosciuta in tutto il mondo e chiamata così dal nome del suo progettista, l’ingegnere Gustave Eiffel. La struttura fu costruita in meno di due anni, dal 1887 al 1889, in occasione dell’ “Exposition Universelle” per  commemorare il centenario della Rivoluzione Francese. La struttura, che con i suoi 324 m è la più alta di Parigi, fu inaugurata il 31 marzo del 1889.  La struttura è divisa in tre livelli aperti al pubblico, raggiungibili o con l’ascensore o attraverso i suoi  1665 scalini!!!  A sud-est della torre è presente una distesa erbosa da cui un tempo partivano i primi voli in mongolfiera!

    PARIGI-VILLE LUMIERE-LOUVRE

    Museo Del Louvre

  2. Museo Del Louvre, uno dei musei più famosi al mondo, ospita collezioni d’arte di grande pregio e valore artistico, qui è custodita la famosa Gioconda di Leonardo Da Vinci, ma anche la Venere di Milo, la Vittoria di Samotracia e altre importanti collezioni di opere d’arte di inestimabile valore. In origine il Louvre nacque come fortezza voluta dal re Filippo Augusto. Nel 1515, con Francesco I il Louvre divenne la dimora principale dei sovrani di Francia subendo ampliamenti e modifiche. Con Luigi XIV, la corte si trasferì a Versailles e il palazzo perse la funzione di palazzo reale, e nell’edificio,  fu realizzato il Muséum Central des Arts ma fu con Napoleone che fu ulteriormente ampliato. Infine nel 1981sotto la presidenza di François Mitterrand, fu attuato il progetto del Grand Louvre che  include la maestosa Piramide in vetro,  antistante al museo del Louvre, questa progettata dall’architetto Ieoh Ming, realizzata con 20 anni  di lavoro e un investimento di un miliardo di euro, ha migliorato la presentazione delle opere e ha dato vita ad una città sotterranea con biglietteria, luoghi di ristoro e boutique di vario genere.

    parigi-ville lumiere-notre dame

    Notre Dame

  3. Notre Dame, è tra i monumenti più visitati di  Parigi, dal 1991 dichiarata dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità, è  una delle costruzioni gotiche più famose al mondo. Nell’area in cui sorge la cattedrale, in origine era collocato un tempio pagano dedicato a Giove, il primo luogo di culto cristiano venne eretto nel IV secolo e fu dedicato a santo Stefano.

    parigi-ville lumiere-montmatre

    Collina Di Montmatre

  4. Collina Di Montmatre, qui è situato il quartiere parigino simbolo della Belle Epoque tra i più famosi della capitale, noto per aver accolto tantissimi noti artisti, tra cui Picasso, Modigliani, Hemingway, Dalì ecc,  i viaggiatori amano avventurarsi nelle sue stradine e nei vicoli e salire su per la collina (Butte), questo è anche il luogo in cui nel Marzo 1871, prese  le mosse la Comune di Parigi, il primo tentativo di governo della classe operaia. Il quartiere è oggi una delle maggiori attrazioni turistiche di Parigi, pieno di ristoranti e negozi di souvenir e ha ormai in gran parte perso la sua autenticità che l’ha reso famoso in tutto il mondo. Ci sono, però, ancora delle strade che conservano il fascino di un tempo, come Rue Lepic, la lunga strada che sale lungo la collina o la rue St. Vincent.

    parigi-ville lumiere-basilica sacro cuore

    Basilica del Sacro Cuore

  5. Basilica del Sacro Cuore, arroccata sulla collina più alta  di Montmatre, è un’altro dei simboli di Parigi, costruita tra il 1873 e 1919 in stile romanico bizantino è riconoscibile per la cupola bianca che domina Parigi e per la sua grande scalinata con 234 gradini. Questa fu dedicata al culto del Sacro Cuore di Gesù, costruita come “voto della nazione” promosso dalla chiesa cattolica per espiare i crimini della Comune di Parigi,  realizzata interamente con donazioni private, fu innalzata nel cuore del quartiere dal quale erano partiti i primi moti rivoluzionari. In cima alla collina si ha un incantevole  panorama a 360° della capitale.
  6. Arco Di Trionfo, collocato all’inizio del viale degli “Champs-Elysees“, al centro della “Place de l’Etoile” a Parigi. Il monumento fu costruito per celebrare le vittorie in battaglia  di Napoleone Bonaparte, la costruzione è ispirata agli archi dell’antichità, e sulle sue pareti sono incisi  i nomi illustri di 558 generali francesi, ospita anche  la tomba del milite ignoto, la cui fiamma è sempre accesa. Alla base delle sue colonne ci sono delle scultura allegorica: “Il trionfo del 1810” di Jean Pierre Cortot, “La Resistenza” e “La Pace” di Antoine Etex e “La partenza dei volontari del ’92” comunemente chiamata “La Marseillaise” di Francois Rude.
    l monumento è alto 50 metri e largo 45, ed è il secondo arco di trionfo, per  grandezza, dopo quello costruito nel 1982 in Corea del Nord.

    parigi-ville lumiere-centre pompidou

    Centre Pompidou

  7. Centre PompidouIl Centro nacque per volere di Georges Pompidou, presidente della Repubblica francese dal 1969 al 1974, che volle creare nel cuore di Parigi un centro interamente dedicato all’arte moderna, con  una vasta biblioteca pubblica, un museo del design, attività musicali, cinematografiche e audio-visive. Attualmente custodisce una collezione di circa 70 mila opere,di arti visive, design, architettura,  fotografia e opere multimediali.
  8. Quartiere Latino,  a livello amministrativo non è un vero e proprio quartiere, è un’area a  cavallo del V Arrondissement e VI Arrondissement, che va da Saint-Germain-des-Prés ai Giardini del Lussemburgo, il suo nome ha origine dal fatto che in passato nelle scuole medievale situate qui si utilizzava solo il latino, questa è   una zona di importanza culturale in quanto sin dall’antichità sorgono le  sedi di moltissime scuole,  e fin dal XII secolo, ha sede l’università parigina.
  9. Museo Orsay, situato nel cuore di Parigi,  di fronte al Musée du Louvre, il museo è posto all’interno della vecchia stazione d’Orsay, un edificio costruito per l’esposizione universale del 1900. All’interno, il museo ospita  numerosi capolavori dell’impressionismo e del post-impressionismo, le sue collezioni comprendono pitture, sculture, oggetti d’arti decorative, fotografie, medaglie, disegni e stampe.
  10. Campes Elysees, è il viale più celebre di Parigi, situato  nell’VIII arrondissement, oggi è uno dei viali  del lusso e dello shopping, lungo  1910 metri si estende dall’Arco di Trionfo fino a Place De La Concorde , oggi con l’apertura  di molte  catene commerciali  ha perso gran parte della magia di un tempo.Il nome deriva dai  Campi Elisi, regno dei morti della mitologia greca.

    parigi-ville lumiere-la defense

    La Defense

  11. La Defense,  è un distretto, situato a ovest di Parigi e  caratterizzato da grattacieli di uffici, condomini e centri commerciali, ed è il più grande quartiere d’affari d’Europa. Al centro sorge  Il Grande Arco,un monumento moderno, il cui nome ufficiale è Grande Arche de la Fraternité (“Grande Arcata della Fraternità”).

    parigi-ville lumiere-metro des abesses

    Metro Des Abesses

  12. Metro Des Abesses, questa stazione della metro in stile Art Nouveau, molto in voga durante la Belle Époque,  fu progettata dall’architetto Guimard, è situata al centro della pittoresca Place des Abbesses, intrisa della tipica atmosfera di Montmartre, qui sono state girate alcune scene del film Il Favolo Mondo di Amelie, infatti era uno dei luoghi prediletti della sognatrice Amélie Poulain. 

    parigi-ville lumiere-moulin rouge

    Mouline Rouge

  13. Mouline Rouge, situato nel famoso quartiere di Pigalle, nel XVIII arrondissement di Parigi, nei pressi di  Montmartre, è uno dei più famosi locali di Parigi! Venne inaugurato il 6 ottobre 1889 da Charles Zidler e nacque in seguiro al successo del Moulin de la Galette, un ristorante danzante situato all’interno di  un vecchio mulino a vento qui si tenevano  danze e spettacoli, fra cui il celebre  can-can, questi furono i soggetti preferiti nelle opere del  celebre  artista Henry de Toulouse-Lautrec.
  14. Sainte Chappelle, situata nell’Île de la Cité, è tra i  più importanti monumenti dell’architettura gotica. Venne costruita per volere di Luigi IX e fu concepita come un reliquario che doveva custodire  la Corona di spine, un frammento della Vera Croce e altre reliquie della Passione che il sovrano aveva acquisito a metà del 1200.
  15. Opera Garnier, è un maestoso  teatro situato nell’omonima piazza, nel IX arrondissement di Parigi, e dal 16 ottobre 1923 è monumento storico di Francia, fu realizzato su progetto di C. Garnier tra il 1860 e il 1875, in uno stile particolarissimo da lui stesso battezzato “Napoleone III”.
  16. Ile De La Cite, è un’isola che  sorge sulla Senna, è il cuore storico di Parigi, qui si trovano alcuni tra i più importanti monumenti della capitale francese come Notre Dame, la Sainte Chapelle, vero gioiello d’arte gotica, e la Conciergerie,in origine  palazzo reale e successivamente trasformato in prigione, qui è tutt’ora custodita  la cella in cui fu rinchiusa la regina  Maria Antonietta.
  17. Phanteon, E’ una struttura di grande pregio e raffinatezza, l’edificio fu  costruito per volere di Luigi XV come simbolo della monarchia francese  e dedicato a Santa Genoveffa, patrona di Parigi, nel 1791, con la Rivoluzione, l’edificio fu  laicizzato divenendo Pantheon nazionale, seguendo nel corso degli anni nuove nomine a seconda dei vari regimi che si susseguirono in Francia, fu  edificio prima religioso e successivamente patriottico. Dal 1885, il Pantheon è stato dedicato ai  grandi personaggi della patria: Voltaire, Rousseau, Zola ecc…
  18. Place De La Concorde, è la piazza più grande di Parigi situata ai piedi degli Champs-Élysées, contenente lo splendido obelisco egizio di Luxor. La piazza divenne celebre durante la Rivoluzione Francese in cui fu utilizzata sia per i cortei che per le pubbliche esecuzioni tramite ghigliottina, qui infatti trovò la morte il re Luigi XVI.

    parigi-ville lumiere-Champ-de-Mars

    Champ-de-Mars

  19. Champ De Mars, è un giardino pubblico, delimitato a nord-ovest dalla Torre Eiffel e a sud-est dall’École militaire, fu costruito per volere del re Luigi XV ed era un luogo utilizzato per gli addestramenti militari, infatti il nome deriva da Marte divinità greco romana della guerra. Questo giardino fu protagonista durante la Rivoluzione Francese infatti qui venivano organizzate parate militari e manifestazioni politiche.
  20. Place Charles De Gaulles, è una delle più grandi piazze parigine, al cui centro si erge l’Arco di Trionfo. In origine chiamata Place De l’Étoile, ovvero Piazza della Stellapoiché il suo centro è il punto di intersezione di sei viali, i quali, dipartendosi dal centro della piazza, danno origine a dodici strade, di cui la più famosa è l’avenue des Champs-Élysées. Nel 1970 fu rinominata e dedicata al presidente francese De Gaulles.
  21. Place De la Bastille, è uno dei luoghi storici di Parigi,  il suo nome deriva dalla nota prigione dove il 14 luglio 1789, ebbe luogo la famosa presa da parte dei rivoluzionari  della fortezza della  Bastiglia che diede inizio alla Rivoluzione Francese e di cui restano solo poche tracce. La piazza è famosa anche perchè qui si trova l’Opéra National de Paris-Bastille, il secondo teatro dell’opera di Parigi per importanza,  inaugurato nel 1989, in occasione del bicentenario della Rivoluzione.
  22. Pont Alexandre III, in stile Art Nouveau e riccamente decorato fu costruito per celebrare l’alleanza tra lo zar Alessandro III di Russia e il presidente francese Marie François Sadi Carnot, questo   collega il Grand Palais e il Petit Palais all’Hôtel des Invalides. Sui quattro piloni si trovano le rappresentazioni della Francia medievale, di quella rinascimentale, di quella assolutista del re Sole e infine di quella moderna. Il ponte fu finalmente inaugurato in occasione della grande Esposizione Universale del 1900 e dichiarato monumento storico nel 1975.
  23. Grand Palais, Costruito in occasione dell’Esposizione Universale del 1900,  il padiglione espositivo, è una delle strutture in vetro, pietra e ferro più grandi del mondo, è situato non lontano dagli Champs-Elysées, di fronte al  Pont Alexandre III. Il Grand Palais ha ospitato negli anni le mostre di alcuni degli artisti più importanti del ‘900, tra i quali Matisse, Picasso e Renoir e altri artisti noti nel panorama dell’arte contemporanea.
  24. Museo Rodin, in questo museo è esposta una collezione unica delle opere dello scultore parigino e quelle da lui collezionate. Il museo si trova in uno dei meravigliosi palazzi in stile rococò del raffinato Fauborg St-Germain, l’Hotel Biron, dove Rodin trascorse gli ultimi anni di vita.  Inaugurato nel 1919, il Museo Rodin è una delle principali attrazioni di Parigi con la sua vastissima collezione costituita da circa settemila sculture, esposte all’interno del museo e nei giardini circostanti. Tra le principali opere esposte, risaltano “il Bacio”, “L’uomo che cammina”, “il Pensatore”, I borghesi di Calais e “La porta dell’Inferno”. Nel Museo Rodin i visitatori possono ammirare anche disegni, stampe, dipinti, ceramiche e fotografie.
  25. Reggia di Versailles, commissionata dal  re Luigi XIV, è tra i castelli i più sontuosi e celebri al mondo, soli 17 km dal centro di Parigi,fu il simbolo della ricchezza e del potere assoluto della monarchia francese e un modello per numerosi edifici europei.

 

 

© 2016 le foto e il testo presenti nell’articolo sono di proprietà di Tiziana Bel & Giovanni Kiace è vietata la riproduzione delle foto e dei contenuti senza l’autorizzazione dell’autore.

 

 

Seguite  Explore Travel Note  sui social

Twitter @TizBelTravel

Instagram Explore Travel Note

Fb Explore Travel Note 

 

per consigli e suggerimenti scrivete a [email protected]

oppure lasciate una traccia del vostro passaggio nel box commenti

invece per essere sempre aggiornati e seguire i prossimi diari di viaggio di Explore Travel Note potete iscrivervi alla nostra Newsletter

You Might Also Like...

  • Adriana
    ottobre 28, 2016 at 1:47 pm

    Mi è piaciuto molto Parigi nel nuovo film “1001 Grammi” ( http://www.altadefinizione.vip/5164-1001-grammi-2016.html ). Molto bel film …..

    • Tiziana Bellanova | Travel Writer & Blogger
      Tiziana Bellanova | Travel Writer & Blogger
      novembre 6, 2016 at 3:46 pm

      non conosciamo il film 1001 grammi e ora siamo curiosi di vederlo! grazie per la segnalazione!!! Parigi ha un fascino unico!