Crea sito
Explore Travel Note
MALTA / 10 COSE DA NON PERDERE
TRAVEL

MALTA / 10 COSE DA NON PERDERE

MALTA E’ UN MERAVIGLIOSO ARCIPELAGO IMMERSO NELLE ACQUE TURCHESI E TRA I PROFUMI AGRUMATI DELLA MACCHIA MEDITERRANEA.

IL SUO PICCOLO TERRITORIO E’ UN CONCENTRATO DI ARTE E CULTURA COSTELLATO DA ANTICHE CITTADINE FORTIFICATE DI TRADIZIONE ARABA, SITI MEGALITICI, PICCOLI VILLAGGI DI PESCATORI E PANORAMI DA CARTOLINA.

ECCO LA LISTA DELLE 10 TAPPE DA NON PERDERE.

Malta è uno straordinario arcipelago incastonato nelle acque color turchese, abbracciata dai profumi intensi della macchia mediterranea. Timi, ginepri, rosmarini, fichi d’ India e alberi di limoni disperdono i loro odori lungo la costa, disseminata da alti speroni rocciosi con falesie a strapiombo, insenature, lagune e grotte, su cui aleggiano antiche storie di miti e leggende, come quella di Calipso, in cui la bellissima ninfa imprigionò Ulisse per amore.

Ci sono le antiche cittadine dai palazzi color miele, da cui svettano alti torrioni medievali e cattedrali barocche, e basterà perdersi tra i tortuosi vicoli acciottolati dei centri fortificati (come quelli della misteriosa Mdina  o della capitale Valletta) per essere immersi nella sua anima.

Inoltre, vi sono piccoli e folkloristici villaggi di pescatori tra cui ricordiamo Marsaxlokk, avvolta dall’ aria silente e dall’ odore del pesce cotto alla brace nei tipici ristoranti affacciati sul piccolo molo, a cui sono attraccate le tradizionali barche colorate.

MALTA / 10 COSE DA VEDERE

La storia antica narra di numerosi dominatori che attraversarono il suo piccolo territorio lungo appena 300 km, seppur importante dal punto di vista strategico. Romani, Mori, Cavalieri di San Giovanni (denominati Cavalieri di Malta, chiamati sull’isola per contrastare l’avanzata degli ottomani), francesi e inglesi hanno lasciato importanti testimonianze storiche e artistiche. Qui, tra selvatiche campagne e sentieri naturalistici, puntellano il paesaggio fortezze, templi megalitici, ipogei (come Hal Saflieni Hypogeum) e meravigliosi siti archeologici, che regalano fotografie da cartolina.

Nel bel mezzo del Mediterraneo, vicina a Sicilia e Africa, l’ isola di Malta è un vero scrigno che custodisce leggende dall’incredibile fascino, a cui  si mescola arte, storia e una natura incontaminata immersa nel dolce clima mediterraneo.

Inoltre, l’arcipelago è costellato, come gemme deposte, da altre incantevoli isole come Gozo e Comino.

COSA VEDERE A MALTA  / LA MIA TOP 10

1- LA VALLETTA 

MALTA / 10 COSE DA VEDERE

La Valletta è la suggestiva capitale della Repubblica di Malta, un’ incantevole città barocca affacciata sul mare, dichiarata Patrimonio dell’Umanità Unesco.

Le sue imponenti mura fortificate, color miele, racchiudono gli stretti vicoli caratterizzati dalle tipiche bow windows, che dirigono verso la  maestosa Cattedrale di San Giovanni, un capolavoro barocco al cui interno sono conservate due raffinatissime opere di Caravaggio (“La Decollazione di San Giovanni Battista” e “San Girolamo Scrivente”). Nella Cattedrale, sono custodite le spoglie dei Cavalieri di Malta : difatti, la Chiesa era sede del relativo Ordine che, secondo la leggenda, fondò la città tra il XV e XVII secolo.

MALTA / 10 COSE DA VEDERE

La Valletta, protesa sul Mediterraneo, offre panorami da cartolina, come la vista offerta dai Giardini Alti Barraka, affacciati sul porto e sulle 3 città fortificate di Senglea, Cospicua e Vittoriosa, ed esposti alle miti correnti che spirano dall’Africa. Sedetevi ad uno dei tavolini disposti all’ombra dei bar all’aperto, e fate una pausa con i deliziosi “pastizzi”, un autentico simbolo dello street-food maltese.

Continuate la vostra visita, perdendovi nel suo dedalo di viuzze, tra gli eleganti palazzi barocchi e le sue piazze soleggiate. Visitate il Museo Archeologico Nazionale, custode di importanti reperti megalitici.

Raggiungete le avveniristiche architetture realizzate da Renzo Piano : City Gate, Parliament Building e Opera House hanno cambiato il tessuto urbano della capitale.

2- LE TRE CITTA’ SENGLEA/COSPICUA/VITTORIOSA

MALTA / 10 COSE DA VEDERE

Sono il simbolo dei Cavalieri di Malta i quali, approdando sull’ Isola, qui si stabilirono. Si tratta di 3 meravigliose città fortificate, situate di fronte alla capitale, nelle quali è possibile spostarsi tranquillamente a piedi, tra loro. Sono caratterizzate, anch’ esse, da un dedalo di stretti vicoli color miele, ed offrono splendidi scorci. Le tre città sono oasi di pace, bellissime seppur meno frequentate dai turisti.

3- HAL SAFLIENI HYPOGEUM 

Questo straordinario ipogeo è situato a pochi minuti da Valletta, ed è stato inserito dall’ Unesco tra i siti Patrimonio dell’ Umanità. Si tratta di camere sepolcrali sotterranee, realizzate tra il 3600 a.C. e il 2500 a.C. circa, nelle quali vi sono soffitti che presentano straordinarie decorazioni color ocra. Una tappa imperdibile durante il viaggio a Malta.

4- LE SCOGLIERE DEL DINGLI 

MALTA / 10 COSE DA VEDERE

Facilmente raggiungibili dalla capitale Valletta, da cui distano 12 km, sono alte scogliere a picco sul mare, che raggiungono i 250 metri di altezza. Immerse in un paesaggio selvatico, costituiscono il punto più alto dell’isola; nell’area intorno, si aprono numerosi itinerari naturalistici e siti megalitici, che la rendono perfetta per gli amanti del trekking.

5- MDINA

MALTA / 10 COSE DA VEDERE

Un dedalo di viuzze color miele intenso, simili ad una kasbah, retaggio della dominazione araba, fanno di Mdina una delle cittadine più affascinanti e romantiche dell’isola. Fu l’antica capitale di Malta, ed è abbracciata da ampie mura fortificate con imponenti bastioni.

Il cuore di Mdina è la Piazza di San Paolo, caratterizzata da eleganti palazzi e dalla Cattedrale, dedicata al santo (per l’ appunto, Paolo) che visse nella città. Da non perdere, il Belvedere di Piazza Tas-sur, situata su un bastione della cinta muraria, da cui si ha una panoramica dell’intera città. 

6- RABAT

La città di Rabat è un’altra perla piena di fascino, il suo nome deriva dall’arabo e significa sobborgo. La cittadina è un concentrato di arte e storia, nota per le Catacombe e per la Grotta di San Paolo che, secondo la leggenda, visse qui, facendone uno dei luoghi più antichi della cristianità.

7- MARSAXLOKK 

MALTA / 10 COSE DA VEDERE

E’ uno dei villaggi di pescatori più suggestivi dell’isola. Il suo nome deriva dall’ unione delle due parole arabe marsa (porto) e xlokk (scirocco). Le sue case, tra vicoli e piazze assolate, sono affacciate sul piccolo porticciolo, dove sono attraccate le tradizionali barche colorate chiamate “luzzi”, antico retaggio della dominazione fenicia. Sulla prua, sono dipinti gli occhi di Osiride che, secondo la tradizione, dovevano proteggere i pescatori che navigavano per mare.

La sua aria autentica e marinara si respira nel suo colorato mercato mattutino, in cui è possibile acquistare il pescato del giorno oltre che miele, erbe aromatiche e liquori.

Fermatevi in uno dei suoi tradizionali ristorantini, per assaporare piatti a base di pesce, in un’atmosfera romantica e tranquilla.

Nei pressi di Marsaxlokk, c’è una bellissima piscina naturale denominata “St.Peter’s Pool” : fate un tuffo dalle sue scogliere, a picco sul mare turchese!

8- GOZO

MALTA / 10 COSE DA VEDERE

Gozo è tra le più belle isole che costituiscono l’arcipelago maltese.

L’ isola ha una storia millenaria, che si perde nella notte dei tempi : abitata sin dal periodo neolitico, avvolta da miti e leggende, si narra che qui la ninfa Calipso imprigionò Ulisse, per amore, in una grotta, e che dalla stessa, ancor’ oggi, si levano i lamenti dell’ anima del valoroso guerriero.

Testimonianza della storia millenaria sono i templi megalitici di Ggantija, dichiarati dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità.

Una delle sue principali attrazioni era la Blue Window, un suggestivo arco in pietra naturale scavato dal mare, purtroppo crollato nel 2017.

Tra le innumerevoli bellezze naturalistiche di Gozo, ci sono i suoi ricchi fondali marini, ideali per le immersioni.

9- COMINO 

MALTA / 10 COSE DA VEDERE

Un mare terso e trasparente, odore di erbe aromatiche, scogliere brulicanti di insenature, lingue di sabbia color oro e la maestosa Blue Lagoon.

Comino è un’oasi incontaminata, impressa come una delle cartoline più belle di Malta, con le sue acque così trasparenti da apparire irreali (tanto che le barche sembreranno galleggiare sospese nell’aria).

Baciata dai caldi venti del Mediterraneo e da una vegetazione selvatica, fu rifugio di eremiti, zona di quarantena per malati di colera e campo di prigionia : assolutamente da non perdere!

10- I TEMPLI MEGALITICI DI MALTA 

Malta è un vero scrigno di gioielli preziosi. Ciò che colpisce è il gran numero di Siti Megalitici, più antichi di Stonehenge e delle Piramidi Egiziane, testimonianza di una civiltà neolitica artisticamente evoluta che abitò l’arcipelago.

I Siti noti sono: Gigantia, Scorba, Ta Hagrat, Hagar Qim, Menaidra, Tarscen, dichiarati dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità.

Si tratta di luoghi pieni di mistero, eretti tra 3200 e il 2500 a.c., che da millenni durante i giorni di solstizio e di equinozio regalano momenti di grande suggestione pieni di spiritualità e mistero.

https://www.visitmalta.com/it/valletta

You Might Also Like...

Leave a Reply

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.