Crea sito
Explore Travel Note
Beelitz Heilstatten , berlino , foto di Giovanni Kiace
TRAVEL

BEELITZ HEILSTATTEN : BERLINO DA SCOPRIRE

Esplorare  Beelitz Heilstatten

La destinazione di un viaggio non è un luogo, ma un modo nuovo di vedere le cose.

Henry Miller

 

Berlino è tra le città che fanno parte della mia top ten tra quelle preferite, per un lungo periodo di tempo il mio pensiero ha accarezzato perfino l’idea di trasferirmi proprio in questa città!

Potete leggere il mio precedente articolo in cui fornisco una guida di Berlino Link

Sarà l’aria che si respira, percepire la sua dimensione di laboratorio artistico , il suo aspetto così underground e altre caratteristiche che la rendono particolarmente affascinante. Per cui spinta da questa attrazione l’ho visitata più di una volta. Ed è stato proprio durante il mio ultimo viaggio in città , organizzato dal mio compagno Giovanni come regalo per il mio compleanno, che ho  deciso di  abbandonare le solite mete urbane e spingermi  fuori dai confini della città! 

Oltre al fascino delle mete più conosciute Berlino nasconde luoghi poco esplorati dai viaggiatori i quali risulteranno molto affascinanti e pieni di mistero. Così nonostante fosse un freddo e nevoso febbraio io e Giovanni abbiamo deciso di visitare il Sanatorio abbandonato di Beelitz Heilstatten nella Foresta del Brandeburgo.

Beelitz Heilstatten , Berlino, Germania, Travel Blog Explore Travel Note

Gli appassionati di questo genere apprezzeranno molto questo itinerario per cui armatevi di tanto coraggio e di una reflex per esplorate questo luogo molto suggestivo e misterioso in cui le   pareti sono ricoperte di graffiti e dall’intonaco scrostato, vetrate in stile liberty  distrutte , documenti sanitari e attrezzi medici cosparsi  sul  pavimento, addentratevi nei lunghi corridoi in cui l’eco dei vostri passi rimbomberà così tanto da farvi rabbrividire!!!

Beelitz heilstatten - Berlino - Germania - Travel Blog Explore Travel Note - Luoghi Abbandonati

Beelitz Heilstatten Sanatorio Abbandonato-Berlino - Germania

L’atmosfera rarefatta vi  suggestionerà tantissimo tanto che avrete l’impressione che dalle infinite stanze che costellano i lunghi corridoi prima o poi possa venir fuori qualcuno.

Beelitz heilstatten - Luoghi abbandonati - berlino - germania travel blog

 Cenni Storici Sanatorio di Beelitz Heilstatten

Beelitz Heilstatten è una struttura risalente al 1898, voluta dall’ National Insurance Institute Deutschland, la vicinanza con Berlino e l’aria fresca del bosco fecero si che questo fosse  un luogo ideale per far sorgere un sanatorio, così il progetto fu affidato all’architetto Heino Schmieden, il quale progettò una struttura enorme composta da circa 60 edifici, l’intero complesso era  all’avanguardia infatti disponeva di un proprio ufficio postale, negozi, ristoranti, ecc  

Beelitz Heilstatten - Berlino - Germania - Travel Blog

In origine l’ospedale di Beelitz fu utilizzato come sanatorio per la cura della tubercolosi, con strutture separate per donne e uomini ma con l’inizio della guerra l’ospedale fu adibito alla cura dei soldati tedeschi feriti in guerra, infatti è qui che Adolf Hitler fu ricoverato e nel 1916 in seguito alla ferita riportata durante la Battaglia delle Somme. Successivamente con la nascita della Repubblica Democratica Tedesca (DDR), l’ospedale fu occupato dai sovietici i quali rimasero nella struttura fino al 1995. Da quel momento in poi ebbe inizio il lento declino della struttura.

Abbandonata a se stessa e più volte vandalizzata, per il suo aspetto tetro e scenografico è stata  utilizzata come set cinematografico di film come il Pianista di Polanski, e Operazione Valchiria. Solo alcune sezioni della struttura, negli ultimi anni, sono state restaurate e usate come centro di riabilitazione neurologica.

Beelitz Heilstatten - Berlino - Germania - Explore Travel Note

Beelitz Heilstatten - berlino - luoghi abbandonati - germania - blog viaggio - travel blog

 

Come raggiungere Beelitz Heilstatten

Il sanatorio è situato a circa 60 km a Sud-Ovest di Berlino, è possibile raggiungerlo con molta facilità. Partendo da Alexander Platz prendete il treno regionale S-Bhan per Beelitz, il tempo di percorrenza è di circa 40 minuti; arrivati alla fermata di Beelitz,  percorrete la prima strada sulla destra, nonché la principale del paese, e procedete in questa direzione finché non incontrerete  sulla vostra sinistra un ristorante accanto al quale c’è l’ingresso per accedere al Sanatorio.

I proprietari del ristorante, presso cui ci siamo fermati dopo la visita al sanatorio , parlavano solo tedesco e comunicare era molto difficile,  ma hanno subito capito che eravamo li per visitare la struttura, infatti ci hanno accolto portandoci un album con foto d’epoca , evidentemente sono abituati al via vai di gente che si reca a Beelitz per visitare il Sanatorio divenuto ormai un’attrazione per chi ama esplorare le strutture abbandonate.

Consigli utili per visitare Beelitz Heilstatten

Vi ricordo che attualmente l’ospedale è in uno stato di totale abbandono, le strutture sono fatiscenti e immerse nella natura selvaggia della foresta del Brandeburgo, per cui se decidete di seguire questo itinerario vi consiglio di visitare il sanatorio durante le ore diurne.

All’interno della struttura non ci sono norme di sicurezza,  tutto è pericolante e in stato di abbandono, indossate delle scarpe adeguate e portate con voi una torcia in quanto all’interno c’è pochissima luce.

Beelitz Heilstatten - luoghi abbandonati - berlino -germania - travel blog

Nel periodo invernale già dalle primissime ore del pomeriggio cala il buio e il freddo si fa ancora più pungente, per cui cercate di non rimanere nella zona quando calano le luci della sera.

Questa meta è sconsigliatissima per bambini o per chi ha paura delle atmosfere da brivido.

e a voi piacciono i luoghi abbandonati? conoscete altri  luoghi spettrali in europa?

 

 

Comunicatemi i vostri  suggerimenti e consigli scrivendo a [email protected]

 

© 2015 le foto e il testo presenti nell’articolo sono di proprietà di Giovanni Kiace  è vietata la riproduzione delle foto e dei contenuti senza l’autorizzazione degli autori.

You Might Also Like...