Crea sito
Explore Travel Note
escursionismo
LIFESTYLE

ESCURSIONISMO : VIVERE LA NATURA

Escursionismo

 

C’è un piacere nei boschi senza sentieri,
C’è un’estasi sulla spiaggia desolata,
C’è vita, laddove nessuno s’intromette,
Accanto al mar profondo, e alla musica del suo sciabordare:
Non è ch’io ami di meno l’uomo, ma la Natura di più.

George Gordon Byron

Escursionismo

Come ho già scritto in molti precedenti articoli, una delle attività che prediligo nel periodo invernale e autunnale è l’escursionismo.

infatti questo è una vera e propria medicina per corpo e spirito!

le  lunghe passeggiate hanno notevoli benefici…liberano da ansie e stress, respirare aria pulita di montagna, di mare o di lago  fa bene alle vie respiratorie,  muscoli e legamenti si rinforzano, e la lista potrebbe continuare…

Passeggiare in un bosco, l’odore delle foglie bagnate, il fruscio dei rami  che si muovono come onde increspandosi   ad ogni soffio di vento , calpestare il terreno e udire lo scricchiolìo  dei ramoscelli che si piegano ad ogni passo,  suscitano delle sensazioni che danno un gran senso di serenità, libertà e di connessione con la natura.

E dopo ogni escursione adoro rifugiarmi in qualche locanda o qualche bar accogliente del posto,  per bere qualcosa di caldo, come un vin brulè o un te fumante e rifocillarmi dal freddo e dalla stanchezza.

E’ un’attività che non manca nemmeno nel periodo estivo, caldo e sole permettendo 😀

escursionismo , montagna , viaggiare , blog viaggi

©Marcello Chibelli

 

Percorsi Escursionistici

(fonte Wikipedia)

il CAI ( Club Alpino Italiano) ha fatto una classifica dei percorsi escursionistici :

  • Sentiero turistico (T – itinerario escursionistico – turistico) Itinerario di ambito locale su carrarecce, mulattiere o evidenti sentieri. Si sviluppa nelle immediate vicinanze di paesi, località turistiche, vie di comunicazione e riveste particolare interesse per passeggiate facili di tipo culturale, turistico o ricreativo.
  • Sentiero escursionistico (E – itinerario escursionistico privo di difficoltà tecniche) Sentiero privo di difficoltà tecniche che corrisponde in gran parte a mulattiere realizzate per scopi agro-silvo-pastorali, militari o a sentieri di accesso a rifugi o di collegamento fra valli vicine.
  • Sentiero attrezzato (EE – itinerario per escursionisti esperti). Sentiero con infissi (funi corrimano e brevi scale) che però non snaturano la continuità del percorso.
  • Sentiero alpino  Sentiero che si sviluppa in zone impervie e con passaggi che richiedono all’escursionista una buona conoscenza della montagna, tecnica di base e un equipaggiamento adeguato. Corrisponde generalmente a un itinerario di traversata nella montagna medio alta e può presentare dei tratti attrezzati.
  • Via ferrata o attrezzata (EEA – itinerario per escursionisti esperti con attrezzatura) Itinerario che conduce l’alpinista su pareti rocciose o su creste e cenge, preventivamente attrezzate con funi e/o scale senza le quali il procedere costituirebbe una vera e propria arrampicata. Richiede adeguata preparazione ed attrezzatura quale casco, imbragatura e dissipatore.
  • Sentiero storico (generalmente non presenta difficoltà tecniche, T oppure E) Itinerario escursionistico che ripercorre “antiche vie” con finalità di stimolo alla conoscenza e valorizzazione storica dei luoghi visitati (es. Via Francigena, Cammino di Santiago de Compostela ecc..).
  • Sentiero tematico (generalmente è breve e privo di difficoltà tecniche, T oppure E) È un itinerario a tema specifico prevalente (naturalistico, glaciologico, geologico, storico, religioso) di chiaro scopo didattico formativo. Usualmente attrezzato con apposita tabellatura e punti predisposti per l’osservazione è comunemente adatto anche all’escursionista inesperto e si sviluppa in aree limitate e ben funzionali, molti all’interno di parchi o riserve.
escursionismo , montagna , viaggiare , blog viaggi

©Marcello Chibelli

 

Durata Sentieri Escursionismo

(fonte Wikipedia)

  • Sentieri di lunga percorrenza della durata di molti giorni di marcia e della lunghezza di centinaia di chilometri, in generale agevoli e segnalati, dotati della necessaria ricettività lungo il percorso.
  • Sentieri di media percorrenza della durata di più giorni di cammino (di solito dai 3 ai 7) e della lunghezza da 40 a 100 km, adatti ad escursionisti in genere esperti. Sono generalmente ben segnalati ed attrezzati e supportati da ricettività.
  • Sentieri di breve percorrenza sentieri escursionistici, brevi itinerari ad anello, della durata massima di 1 o 2 ore di cammino, largamente diffusi, generalmente adatti anche all’escursionista inesperto e conseguentemente attrezzati.
escursionismo , montagna , viaggiare , blog viaggi

©Marcello Chibelli

Informazioni utili & attrezzatura

Prima di dare avvio a un’escursione bisogna per prima cosa valutare alcuni aspetti come :

  • condizioni atmosferiche
  • percorso da seguire

Dopo aver preso in considerazione questi aspetti passiamo all’attrezzatura da portare con voi :

  • Zaino, comodità in movimento, vi consentirà di portare con voi l’occorrente per passare una giornata fuori casa, la capienza dipenderà dal tipo di escursione che intendete fare, personalmente ho sempre fatto sentieri a breve percorrenza quindi mi è bastato un piccolo zaino per contenere  l’indispensabile .
  • Scarpe da Trekking, utili per camminare su terreni fangosi e scivolosi.
  • Cartina del Percorso Escursionistico, qualora non ci siano frecce che indicano il percorso, la mappa vi sarà utile!
  • Abbigliamento adeguato, in base alla stagione in cui svolgete l’attività sceglierete se indossare un abbigliamento leggero o pesante, in entrambi i casi  indossate qualcosa di comodo che vi permetta agilità nei movimenti. Consigliata una maglia di ricambio da indossare a fine escursione.
  • Acqua, è indispensabile, non può mancare nel nostro bagaglio! durante quest’attività si perdono molti sali minerali per cui idratate sempre l’organismo!
  • Torcia, può essere utile qualora vi tratteniate nella vostra escursione  oltre l’orario diurno.
  • Crema Solare e Cappello, per proteggervi da sole.
  • Macchina Fotografica, per immortalare i favolosi paesaggi che incontrerete.
  • Kit di Pronto Soccorso

per le escursioni che durano più giorni portate con voi uno zaino capiente che contenga un sacco a pelo, tenda e fornellino per poter cucinare.

 

Nella sezione Discover Italia & Discover Puglia di Explore Travel Note sono indicate tante mete in cui dedicarvi all’escursionismo, date un’occhiata 😉

 

Raccontate le vostre esperienze escursionistiche nel box commenti ^_^

e per consigli e suggerimenti scrivete a [email protected]

 

 

© 2016 le foto e il testo presenti nell’articolo sono di proprietà di  Tiziana Bel  & Marcello Chibelli è vietata la riproduzione delle foto e dei contenuti senza l’autorizzazione dell’autore.

You Might Also Like...