Crea sito
Explore Travel Note
Cracovia, Polonia
TRAVEL

CRACOVIA, COSA HO AMATO DI PIU’

Cracovia, Krakow in polacco,  è una di quelle città che non si dimenticano facilmente…

infatti l’ex capitale reale della Polonia è una città piena di fascino che vanta il titolo di città medievale meglio conservata in Europa e nel 1978 è stata inserita nel Patrimonio Mondiale UNESCO.

Cracovia ha un alone di magia, non a caso una leggenda legata alla mitologia polacca, racconta che la città è stata fondata in seguito alla sconfitta di un drago !

una storia molto suggestiva che vi voglio raccontare…

La Leggenda del Drago di Cracovia

La città sorge sulla collina rocciosa di Wawel, la leggenda narra che in una caverna situata su un costone della collina viveva un drago, divenuto in seguito un simbolo della mitologia polacca e noto come Smok Wawelski. Il drago disseminava il panico nella città, distruggendo tutto quello che incontrava lungo il suo cammino, a quel tempo il piccolo centro era governato da un re buono e giusto il suo nome era Krak, il quale per riportare la serenità nel suo paese, emanò un editto in cui annunciò che chi avesse abbattuto il drago e liberato la città avrebbe ricevuto metà del suo regno e sua figlia in sposa.

Stare Miasta, Cracovia

Nonostante il drago fosse spaventoso e sempre più forte, furono molti i cavalieri, principi e soldati  che giunsero da ogni angolo della Polonia, ma poichè  molti persero la vita combattendo contro di lui, questo scoraggiava gli altri, così in città arrivarono sempre meno cavalieri.

Gli abitanti e il re Krak  persero la speranza di potersi liberare del drago ed  erano disperati, finchè in città giunse un giovane calzolaio di nome Szewczyk Dratewka il quale affermò di voler abbattere la  bestia non con la forza come avevano tentato di fare tutti gli altri, anche perchè il drago era così forte da essere invincibile, ma pensò che  il miglior modo per porre fine al terrore e  sconfiggere il drago fosse quello di usare l’astuzia, e così escogitò uno stratagemma, nonostante la perplessità del re Krak e dell’intera città.

Stare Miasto, Cracovia

Il calzolaio uccise un grosso  ariete,  e lo riempì di esplosivo, durante la notte lo lasciò all’ingresso della caverna dove si nascondeva il  drago. Al mattino il drago si svegliò con una gran fame,  uscì fuori e vide l’ariete davanti alla sua caverna, affamato si fiondò su questo divorandolo…dopo qualche minuto iniziò ad avvertire un forte bruciore nello stomaco, che diventava sempre più insopportabile, si recò velocemente al fiume Vistola e inizio a bere molta acqua, finchè la sua  pancia non divenne così gonfia che scoppiò!!!

Gli abitanti sentirono il rumore e si recarono al fiume apprendendo con felicità che il drago era morto e che da quel momento potevano vivere sereni mentre Szewczyk Dratewka come promesso sposò la figlia del re.

All’intero della Cattedrale di Wawel potrete vedere una statua del drago con una targa commemorativa, testimonianza di quanto sia importante questa leggenda nella tradizione polacca!!!!

Questa leggenda rende l’idea della magia che si respira in questa città!

l’ho amata sin dal primo giorno del mio viaggio e vi spiego perchè…

Cracovia non è la classica città caotica e frenetica,  in cui perdersi tra  grattacieli e spazi urbani dominati da architetture moderne, la città è tranquilla e rilassata, le sue dimensioni sono a misura d’uomo e anche spostarsi sarà semplice e pratico attraverso le tante linee tram…

la sua bellezza è  nella sua autentica connessione tra presente e passato,  attraverso un patrimonio artistico e architettonico di grande raffinatezza.

Stare Miasta Rynek Glowny, Cracovia

Tra le sue strade e le sue piazze ho avuto l’impressione che il tempo si fosse fermato, e questa percezione si ha ancora di più passeggiando nel suo centro storico, attraversando  i suoi viali alberati o i vicoletti circondati da antichi palazzi dall’atmosfera decadente  o cenando nei suoi ristoranti con arredamento rigorosamente retro’, qui coglierete un’atmosfera  molto suggestiva.

Ma Cracovia oltre ad essere piena di fascino e di storia   è anche una città vivace e dinamica in cui si respira un’aria stimolante con i suoi atelier, gallerie d’arte e locali di tendenza.

Wawel Cracovia

 

Cosa ho Amato di piu’ di Cracovia

  • Il fascino del Quartiere Ebraico Kazimierz, questo prende il nome da Casimiro III re di Polonia, il quale fondò quest’area che costituiva una città separata da Cracovia e divenne il nucleo principale della comunità ebraica.
    Dopo la seconda guerra mondiale divenne un quartiere abbandonato ma è ritornato in auge nella metà degli anni ’90 dopo il successo del film di Spielberg, Schindler List, girato proprio in questo quartiere, questo infatti ha attirato un gran numero di visitatori curiosi di vedere i luoghi in cui sono state girate le scene del film convincendo le autorità comunali di Cracovia, dell’interesse turistico di Kazimierz e a investire in questa zona della città.
    Oggi Kazimierz è un quartiere dinamico e vivacemente animato da gente a tutte le ore, in quanto il quartiere ha conservato tutto il suo aspetto originario e l’architettura ha le tracce del suo passato facendone un  luogo di interesse turistico grazie alla presenza sinagoghe e musei da visitare.Walking in the City

    Kazimierz è anche il quartiere piu in voga per chi ama divertirsi o semplicemente bere una birra,  infatti la sera la zona si anima ancora di più con i suoi locali i quali sono tutti in stile ruins pub, sull’ impronta degli originali  Budapestini , diventa il luogo ideale in cui rilassarsi a fine giornata vi consiglio di visitare l’Alchemia  ho amato moltissimo il suo arredo interno dal gusto retrò!!! Quello che mi ha fatto letteralmente impazzire per Kamizierz è il fascino dei suoi atelier, gallerie d’arte, negozi vintage, antiquari, ristoranti kasher, ruines pub dall’atmosfera decadente,  sono proprio questi dettagli  che io amo tanto!!!

Kazimierz, Cracovia

  • Città Vecchia in polacco Stare Miasto che ha il suo centro in Rynek Glówny, Piazza del Mercato Principale che è la piazza medievale più grande d’Europa, ed è circondata da edifici e monumenti storici, chiese e musei e dal 1978 è stata inserita nella lista UNESCO  dei siti Patrimonio dell’Umanità. Nella piazza ci sono molte attrazioni,  è possibile visitare il Mercato Sotterraneo,il Fondaco dei Tessuti edificio storico che in passato fu il fulcro del commercio dei tessuti di Cracovia,  la Chiesa di Santa Maria, il Collegium Maius il più antico edificio universitario conservato in Polonia, Porta Floriana  è l’unica porta rimasta delle otto un tempo presenti in città.

Stare Miasta Rynek Glowny, Cracovia

  • La Collina di Wawel, è un luogo molto suggestivo che  mi ha portato quasi in una favola fatta di leggende, draghi e principesse, qui si trovano il Castello di Wawel silente custode della storia polacca arroccato sulla collina che domina la città vecchia e la Cattedrale di Wawel in cui sono avvenute tutte le incoronazioni dei re di Polonia.
  • vedere uno dei tre dipinti a olio esistenti de La Dama con l’Ermellino di Leonardo da Vinci e Paesaggio prima della Tempesta di Rembrandt ,presso il Museo dei Principi Czartoryski gli amanti dell’arte apprezzeranno moltissimo la raffinata collezione di questo museo.

Dama Ermellino, Leonardo Da Vinci

 

  • visitare la Fabbrica di Schindler per ripercorrere le vicende dell’occupazione della città da parte dei nazisti durante la  seconda guerra mondiale, l’esposizione  è allestita nella fabbrica di Oskar Schindler a cui Spielberg ha dedicato il famoso film Schindler’s List.

 

Vi ricordo inoltre che da Cracovia è possibile raggiungere i Campi di Concentramento di Auschwitz-Birkenau, un’esperienza che consiglio a tutti di fare.

Dove Dormire a Cracovia

Durante il mio soggiorno a Cracovia ho pernottato  presso Guest Rooms Elizabeth, Worcella 10/12 , la sistemazione è in pieno centro a pochi minuti dalla Città Vecchia e dalla stazione ferroviaria, quindi in ottima posizione per esplorare la città.

L’appartamento è situato al 4° piano ben tenuto e con stanze luminose e silenziose, la proprietaria ogni mattina ci preparava una colazione ricca e abbondante.

Il prezzo per quattro notti in una stanza privata matrimoniale è stato di 359.60 Zloty Polacchi  equivalenti a circa 81,00€

Ho effettuato la mia prenotazione  tramite Hostelworld.

 

 

Per altre informazioni sulla Gastronomia Polacca e Informazioni utili per viaggiare in Polonia leggete il mio articolo Polonia Viaggio tra Arte&Storia 

mentre se volete visitare la capitale polacca ecco una guida con tanti riferimenti utili  Varsavia, Cuore della Polonia

 

© 2016 le foto e il testo presenti nell’articolo sono di proprietà di Tiziana Bel & Giovanni Kiace è vietata la riproduzione delle foto e dei contenuti senza l’autorizzazione dell’autore.

You Might Also Like...

  • Adriana
    novembre 23, 2016 at 12:26 pm

    Esattamente! Si tratta della stessa area …. Per coloro che non hanno visto il miglior film in tutto il mondo: http://www.filmstreaming.zone/4040-schindlers-list-1993.html

    Guardate oggi.

    • Tiziana Bellanova | Travel Writer & Blogger
      Tiziana Bellanova | Travel Writer & Blogger
      novembre 24, 2016 at 6:35 pm

      grazie per la tua visita Adriana!

  • wealth generators mexico
    gennaio 19, 2017 at 2:11 am

    Hello, i think that i saw you visited my site thus i came to “return the favor”.I am trying to
    find things to enhance my website!I suppose its ok to use some of your ideas!!