Crea sito
Explore Travel Note
CAMPER ROAD TRIP EXPLORE

COSA VEDERE A SALISBURGO:RACCONTO DELLA CITTA’ DA FAVOLA

COSA VEDERE A SALISBURGO, WEEKEND NELLA CITTA’ NATALE DEL GRANDE COMPOSITORE MOZART RICONOSCIUTA DALL’UNESCO PATRIMONIO DELL’ UMANITA’.

Salisburgo ha tutta la magia di una città sospesa tra il mondo delle fiabe e la realtà. Inoltrandosi nelle stradine della città antica, si ha la sensazione che ogni angolo evochi immagini legate ai sogni d’infanzia.

L’ho visitata durante il mio viaggio in camper attraverso l’Austria ( di cui parlerò presto). Che mi ha portato ad esplorare anche i dintorni di Salisburgo. Con la sua corona di  imponenti vette alpine disseminate da distese di foreste verdeggianti e spettacolari grotte ghiacciate.

La bella città austriaca  si trova a pochi passi dal confine tedesco. Incastonata tra due alti promontori, sorge sulle rive del fiume Salzach. Ed è dominata dall’ imponente fortezza Festung Honesalzburg appollaiata in posizione spettacolare su un alto costone roccioso, visibile da qualsiasi punto della città.

Proprio per la sua singolare bellezza Salisburgo è stata dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità.

Il motivo è facilmente intuibile!

La magia ne permea ogni angolo. E trova espressione nella raffinatezza dei suoi palazzi barocchi nascosti nelle stradine medievali, nei bellissimi giardini di rose, nelle gallerie d’arte, negli eleganti caffè e nella sua eredità musicale.

Si, perché Salisburgo è sinonimo di musica. Infatti è il luogo di nascita del genio musicale per eccellenza Mozart, e sede dal 1920 del prestigioso Festival di Salisburgo.

Cosa Vedere a Salisburgo

Una delle cose che più amo fare quando arrivo in una città che non conosco è  quella di perdermi tra le stradine della città antica assaporandone colori e odori. E così, armata di macchina fotografica, mi sono precipitata nelle assolate strade di una Salisburgo  magnetica ed elegante.

Se siete in procinto di visitarla ecco cosa vedere a Salisburgo in un weekend.

Mirabellgarten

La prima tappa è stato il romantico Mirabellgarten. Si tratta di un maestoso  giardino di rose con aiuole ben curate. i suoi viali acciottolati conducono nei pressi di una bellissima scalinata in marmo adorna da sculture  e accanto sorge un’ elegante fontana di Pegaso. Sullo sfondo il barocco castello di Mirabell rende lo scenario da sogno.

Il castello ha alle spalle  una storia romantica. Infatti fu fatto costruire nel  1606 dall’allora arcivescovo di Salisburgo Wolf Dietrich Von Raitenau per la sua amante Salomè Alt. Inoltre molte scene del film Tutti insieme appassionatamente furono girate proprio qui !

COSA VEDERE A SALISBURGO

COSA VEDERE A SALISBURGO

COSA VEDERE A SALISBURGO

Altstadt

Dopo una sosta in un delizioso bar all’aperto è ricominciato il mio  giro di esplorazione. E così con la mappa tra le mani mi sono diretta  verso il quartiere più antico della città, l’Altsadt.

Il centro storico di Salisburgo è un susseguirsi di antichi edifici color pastello e stretti vicoli pittoreschi che si aprono in piazze barocche di irresistibile fascino!

Tra i vicoli in pietra spesso giunge il suono lontano della musica dei pianoforti suonati in qualche casa. E ogni passo è  accompagnato dal profumo intenso dei dolci appena sfornati nelle eleganti pasticcerie, che espongono i famosi Mozartkügel, noti come “Palle di Mozart”. Si tratta di cioccolatini realizzati con crema di cioccolato e nocciole, con un cuore di marzapane e pistacchi.

COSA VEDERE A SALISBURGO

COSA VEDERE A SALISBURGO

COSA VEDERE A SALISBURGO

Getreidegasse

Abbandonata la tranquillità delle stradine sono giunta nella chiassosa Getreidegasse. Con i suoi eleganti palazzi in stile medievale  appartenenti a ricchi mercanti austriaci, un tempo era una delle strade più raffinate di Salisburgo. Qui, infatti sorge la casa-museo del grande compositore austriaco Mozart.

Oggi la Getreidegasse è una delle arterie commerciali della città e ospita i negozi di grandi marchi ma in maniera discreta e senza aver perso quell’alone di magia. Infatti nonostante sia presa d’assalto dalla folla di turisti non ha rinunciato al suo fascino e ha mantenuto la sua atmosfera magica.

Passeggiando la mia attenzione è stata subito catturata dalle insegne in ferro battuto che caratterizzano tutti i negozi affacciati sulla Getreidegasse. E a rendere ancora più fiabesca l’atmosfera ci pensavano le vetrine delle antiche botteghe che esponevano decorazioni natalizie dipinte a mano.

COSA VEDERE A SALISBURGO

COSA VEDERE A SALISBURGO

COSA VEDERE A SALISBURGO

Residenzplatz

Abbandonata la Getreidegasse ho proseguito la mia passeggiata dirigendomi  verso la piazza principale di Salisburgo la  Residenzplatz. Un luogo unico in cui l’eleganza Salisburghese  trova espressione.

La piazza è  dominata dalla Fontana della Residenza, “Residenzbrunnen”,  realizzata in marmo e sormontata dalle statue di 4 cavalli e coronata da un tritone. E’ uno dei monumenti barocchi più fotografati della città. Intorno si affacciano due residenze dei principi arcivescovi, in stile barocco e neoclassico, luoghi di notevole interesse storico e artistico. Infatti al loro interno ospitano musei e raffinate collezioni come quella della Galleria della Residenza.

Questa incredibile piazza a dicembre si immerge in una meravigliosa atmosfera natalizia. L’aria si riempie di odore di schnitzel, vin brulè, e dalle risate  gioiose dei bambini che corrono tra le bancarelle per il pittoresco mercatino di Natale che invade le strade di Salisburgo.

COSA VEDERE A SALISBURGO

COSA VEDERE A SALISBURGO

COSA VEDERE A SALISBURGO

Domplatz

Proseguendo a sud di Residenzplatz si apre la Domplatz con l’imponente Duomo. Costruito nel 774, fu il luogo in cui Mozart fu battezzato e in seguito divenne l’organista della chiesa.

Con la sua meravigliosa facciata, le due alte torri e la grande cupola che lo sovrasta, il Duomo è considerato il capolavoro del barocco austriaco, e una delle cattedrali più belle d’Europa. Infatti fu il simbolo del potere dei principi arcivescovi di  Salisburgo.

Il Duomo ebbe un passato travagliato fu più volte distrutto, sopravvivendo a diversi incendi e da una bomba che lo colpì nel 1944. In seguito venne ricostruito, ampliato e modificato diverse volte fino a raggiungere il suo aspetto attuale.

Il bel portone principale è ornato dalle statue dei due santi patroni della città, Ruperto e Virgilio, e gli apostoli Pietro e Paolo. E varcata la sua  soglia la sensazione di imponenza è ancor più forte. Basta camminare  sino al centro della sua cupola alta ben 71 metri e osservare gli affreschi dipinti dell’artista fiorentino Donato Mascagni che propongono alcune scene del Vecchio Testamento.

COSA VEDERE A SALISBURGO

COSA VEDERE A SALISBURGO

Festung Hohensalzburg

Mentre il sole iniziava a calare rapidamente sotto l’orizzonte, ho accelerato  il  ritmo della mia passeggiata per raggiungere il  maestoso Festung Hohensalzburg.  poter guardare il tramonto da li.

Ho deciso, nonostante il caldo di metà agosto,  di non prendere la funicolare, che offre una corsa di 10 minuti.  Ma risalire a piedi il monte Monchsberg in modo da non perdermi i meravigliosi  scorci panoramici  sulla città.  E ammirare dall’alto le magnifiche cupole e le guglie che sovrastano i tetti dominando il paesaggio urbano e riflettendosi scintillanti nelle acque del fiume sottostante. 

COSA VEDERE A SALISBURGOCosì una piacevole passeggiata di 15 minuti mi ha condotto  in cima all’imponente Fortezza Hohnesalzburg. La più grande fortezza medievale d’Europa, eretta nel 1077 dall’arcivescovo Gebhard. Nei secoli è stata adibita a forte, residenza privata, carcere e caserma militare.

E’ possibile visitare questa imponente fortezza liberamente o con l’aiuto di una guida. Infatti il fantastico panorama, gli appartamenti e le sale perfettamente conservate fanno di questo castello una della attrazioni più visitate di Salisburgo.

Mentre il cielo si tingeva di rosa e il sole iniziava a nascondersi dietro le montagne sono salita  sulla torre Reckturm per godere di una delle migliori viste panoramiche di Salisburgo e dei suoi dintorni. E in quel momento spingendo lo sguardo lontano verso l’orizzonte, la magia di una Salisburgo silenziosa e immersa nella calda luce degli ultimi raggi del sole si è insinuata tra i ricordi più belli del mio viaggio.

COSA VEDERE A SALISBURGO

COSA VEDERE A SALISBURGO

COSA VEDERE A SALISBURGO

COSA VEDERE A SALISBURGO

Salisburgo In Camper

Per chi desidera visitare Salisburgo in Camper lascio le informazioni sulle aree camper presenti in città.

camper area itinerario⋅ Contipark Tiefgarage Mirabell-Congress-Garage Mirabellplatz 5B, 5020 Salzburg, Austria, +43 662 809900 , parcheggio situato vicino al Castello di Mirabell in posizione strategica per poter visitare la città vecchia a piedi. Tuttavia non è proprio economico, la sosta camper costa 6 euro all’ora e 36 euro per 24h.

·Camping Panorama Stadtblick, Rauchenbichlerstraße 21, 5020 Salzburg, Austria,  +43 662 450652, campeggio situato a 3 km da Salisburgo, i proprietari parlano italiano e accettano solo contanti, in alta stagione la piazzola camper ha un costo al giorno di 15 euro + 11 euro per adulti e 2 euro per gli animali domestici.

·Camping Nord-Sam, Samstraße 22a, 5023 Salzburg, Austria, +43 662 660494, campeggio immerso nel verde nella periferia di Salisburgo, i proprietari parlano italiano e il centro della città è raggiungibile in autobuslistino prezzi .

E dopo  avervi indicato cosa vedere a Salisburgo in un weekend vi lascio con questo video di #salzburgerland

Cosa Vedere a Salisburgo usufruendo della Salzburg Card

Utilissima per visitare Salisburgo la Salzburg Card, disponibile nel formato 24 h, 48h e 72h, offre tantissimi vantaggi e sconti:

  • Ingresso gratuito nei musei
  • uso gratuito dei mezzi di trasporto inclusa la funicolare e funivia
  • riduzioni sul biglietto di concerti e mostre
  • ingresso  rapido in moltissime attrazioni saltando la fila

#visitsalzburg

Se vi state chiedendo cosa vedere a Salisburgo in un weekend questa è la guida che fa per voi!

© 2017 le foto e il testo presenti nell’ articolo Cosa Vedere a Salisburgo :il racconto di una città da Favola sono di proprietà di Explore Travel Note & Giovanni Kiace è vietata la riproduzione delle foto e dei contenuti senza l’autorizzazione dell’autore.

You Might Also Like...

  • Blueberry Stories
    settembre 23, 2017 at 12:47 pm

    Sono passata da Salisburgo tanti anni fa, in una torrida giornata di agosto. Ricordo il Duomo, la Getreidegasse, i dolci… e la voglia di tornare per esplorarla con calma (e magari con un clima più mite). Sì, sarebbe proprio bello concedersi un lento viaggio attraverso l’Austria, fermandosi nei posti più suggestivi, visitando cittadine, facendo passeggiate in montagna – fino ad arrivare a Vienna, che per me rimane una delle città più belle d’Europa. Buon weekend!

    • ExploreTravelNote
      ExploreTravelNote
      settembre 23, 2017 at 1:06 pm

      l’Austria mi è rimasta nel cuore, ho fatto un lungo viaggio estivo che mi ha condotto in luoghi meravigliosi, immersi nella natura selvaggia tra montagne impervie, boschi e piccoli paesini affacciati lungo il Danubio. Salisburgo è un piccolo gioiello mi piacerebbe ritornarci in inverno, con la neve darà il meglio di se! Invece Vienna vorrei rivederla, era una delle città che sognavo di vedere da tempo ma mi ha lasciata con un pizzico di insoddisfazione… l’ho trovata troppo commerciale, palazzi bellissimi deturpati da insegne enormi ecc, poi l’ho visitata ad agosto e non aveva quell’atmosfera particolare che forse mi aspettavo sicuramente sarà stata colpa del caldo e della gran mole di turisti…infatti vorrei rivisitarla in un periodo differente e cambiare le mie impressioni. Buon Weekend anche a te 🙂