Crea sito
Explore Travel Note
CABO DE SAO VICENTE, DE FINIS TERRAE
TRAVEL

PORTOGALLO – CABO DE SAO VICENTE, DE FINIS TERRAE

PORTOGALLO – CABO DE SAO VICENTE, SITUATO ALL’ESTREMITA’ SUD OCCIDENTALE DEL PORTOGALLO, A CIRCA 6 KM DALLA CITTA’ DI SAGRES, NELLA REGIONE DELL’ALGARE. E’ TAPPA DELLA ROTA VICENTINA, UNO DEI CAMMINI PIU’ BELLI E SUGGESTIVI DEL PORTOGALLO.

Lo spettacolare blu profondo del mare si staglia imponente a perdita d’occhio, la forza della natura è tutta li, fiera e maestosa con il suo eco primordiale. Mi invade una sensazione profonda di pace quasi sacra.

E’ bellezza, che esplode tutta intorno, come un richiamo lontano e ancestrale. Questa è la sensazione che si prova quando si ha davanti agli occhi solo il blu intenso e profondo dell’Oceano Atlantico di cui non si vede fine.

PORTOGALLO - CABO DE SAO VICENTE
PORTOGALLO - CABO DE SAO VICENTE

La scogliera impervia e remota, protesa in mare aperto, è avvolta dalla nebbia e dal vento fortissimo che spira dal mare. Rappresenta l’ultimo lembo di terraferma prima del mare aperto, non si vede fine, è solo il mare che incontra il cielo sembra il confine del mondo.

Il silenzio e’ rotto dal fragore assordante delle onde che si infrangono sulle rocce color ruggine e dalle strida acute dei gabbiani che sorvolano il maestoso Capo de São Vicente. Il faro svettante, bianco e fiero si erge sulla punta all’estremità sud occidentale del Portogallo, sentinella per marinai stanchi lungo le infide rotte del mare e ultimo desolato lembo di terra che i marinai portoghesi un tempo vedevano salpando verso l’ignoto.
Occhi rivolti lontano, il cuore fisso nella terra di confine, geometrie millimetriche…
I pensieri piu’ liberi, gli occhi piu’ felici
Tanta, troppa bellezza li.

PORTOGALLO - CABO DE SAO VICENTE

Ora erano molto vicini al Faro. Eccolo che si stagliava, nudo e dritto, abbagliante di bianco e nero, e si vedevano le onde rompersi in schegge bianche come vetro infranto contro gli scogli. Si vedevano le venature e le spaccature degli scogli. Si vedevano chiaramente le finestre; un tocco di bianco su una di esse, e un ciuffo di verde sullo scoglio. Un uomo era uscito e li aveva guardati con il cannocchiale ed era rientrato. Ecco com’era, pensò James, il Faro che per tutti quegli anni avevano visto attraverso la baia; era una torre nuda su una roccia deserta.
(Virginia Woolf)

Cabo de Sao Vicente e le Sue Monumentali Scogliere

PORTOGALLO - CABO DE SAO VICENTE

Cabo de Sao Vicente è un promontorio indomito affacciato sull’Oceano Atlantico, che incanta da secoli naviganti e viaggiatori di tutto il mondo.

Meravigliosa sentinella irta sul mare, guidava le imbarcazioni dei marinai stanchi lungo le infide rotte del mare. Situato all’estremità sud occidentale del Portogallo, a circa 6 km dalla piccola città di Sagres, nella regione dell’Algarve, è una delle tappe della Rota Vicentina uno dei cammini più belli e suggestivi del Portogallo.

PORTOGALLO - CABO DE SAO VICENTE
PORTOGALLO - CABO DE SAO VICENTE
PORTOGALLO - CABO DE SAO VICENTE

Cabo De Sao Vicente ha una storia ancestrale che ne conferisce un’aura di sacralità e mistero, fu citata dal geografo greco Strabone  come fine della terraferma conosciuta mentre dai greci fu chiamato Ofiussa – luogo dei serpenti, e dai romani Promontorium Sacrum.

E’ una terra impervia e remota, ultimo scorcio di terra che i marinai del sud del Portogallo vedevano prima di lanciarsi in acque aperte non sapendo se avrebbero fatto mai ritorno, in quanto sin dall’antichità, si credeva che al di là di quell’ estremità, non ci fossero più terre da scoprire.

PORTOGALLO - CABO DE SAO VICENTE
PORTOGALLO - CABO DE SAO VICENTE
PORTOGALLO - CABO DE SAO VICENTE

Le sue scogliere monumentali sono alte fino a 75 metri cadono a picco sull’Atlantico, alla loro estremità svetta bianco e fiero verso il cielo azzurro il Faro, alto 24 metri. Fu costruito nel 1846 sul luogo dove prima sorgeva un convento di monaci francescani e sin dall’antichità fu un punto di riferimento per i naviganti. Il faro fu dedicato a San Vincenzo di Saragozza, patrono dei marinai, secondo una leggenda in seguito al martirio del santo, fu ordinato che il cadavere fosse rinchiuso in un sacco e gettato in mare, legandovi un grosso sasso in modo da trascinarlo in fretta al fondo. Ma brezza avrebbe trasportato le sacre spoglie verso la costa portoghese dove sarebbero state raccolte.

Al suo interno ospita il piccolo Museo dos Faròis ed un centro visitatori.

PORTOGALLO - CABO DE SAO VICENTE
PORTOGALLO - CABO DE SAO VICENTE

LISBONA, COSA VEDERE

SINTRA, COSA VEDERE IN UN GIORNO

You Might Also Like...

Leave a Reply

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.