Crea sito
Explore Travel Note
Never Forget-Auschwitz Birkenau-TizianaBel
TRAVEL

AUSCHWITZ – BIRKENAU

Explore Auschwitz Birkenau

Visitatore, osserva le vestigia di questo campo e medita: da qualunque Paese tu venga, tu non sei un estraneo. Fa che il tuo viaggio non sia stato inutile, che non sia stata inutile la nostra morte. Per te e per i tuoi figli, le ceneri di Oswiecim valgono di ammonimento: fa che il frutto orrendo dell’odio, di cui ha visto qui le tracce, non dia nuovo seme, né domani né mai”.

Primo Levi, Se questo è un uomo

 

Il 27 Gennaio è la Giornata Internazionale della Memoria dedicata alla commemorazione delle vittime della Shoah,in ebraico השואה, HaShoah, “la catastrofe”, ed indica lo sterminio di massa della comunità ebraica avvenuto durante la seconda guerra mondiale per iniziativa della Germania nazista guidata da Adolf Hitler. Il 27 gennaio1945, è la data in cui  le truppe dell’Armata rossa,  buttarono giù i cancelli di ingresso al campo di sterminio nazista di Auschwitz, in Polonia.

Come avevo già scritto nel precedente articolo Polonia, Viaggio tra Arte&Cultura,  durante il mio viaggio, e precisamante durante la mia tappa a Cracovia, ho visitato i campi di concentramento di Auschwitz e Birkenau, simbolo di una delle vicende più cruente per la storia dell’umanità.

Visitare questi luoghi di morte è stata un’esperienza molto forte,  impressa nella memoria in maniera indelebile, osservare in maniera diretta questi luoghi vi darà una maggiore comprensione di quanto spietata sia stata la brutalità commessa nei confronti della vita e quanta la sofferenza delle vittime, circa 6 milioni,  di questa triste vicenda.

Auschwitz-Birkenau

Oswiecim è una cittadina nel cuore della Polonia, il suo nome polacco non è familiare ma la versione tedesca è conosciuta universalmente : Auschwitz.

Oswiecim venne scelta dai nazisti come sede di un campo di deportazione sotto il comando del capitano delle S.S. Rudolf Hoess e la personale giurisdizione del capo delle S.S. Himmler e divenne il più grande campo di concentramento tra quelli organizzati dai nazisti.

Auschwitz Birkeanu, Oswiecim Cracovia Polonia

Auschwitz Birkeanu, Oswiecim Cracovia Polonia

L’entrata del campo è sormontata dalla scritta in tedesco dal sinistro cinismo “ Arbeit Macht Frei ”(Il lavoro rende liberi )questo fu il luogo in cui la ferocia umana si espresse nel modo più inaudito e calcolato.
Auschwitz era un Konzentrationslager (campo di concentramento),fu utilizzato come centro amministrativo dell’intero complesso, fondato nel 1940 convertendo delle vecchie caserme dell’esercito polacco in un campo di concentramento e campo di lavoro. In origine fu destinato ai prigionieri politici polacchi, successivamente il campo venne adibito allo sterminio di massa degli ebrei europei.
Reso operativo dal 14 giugno 1940 facevano parte del complesso tre campi principali e 45 sotto campi, la superficie complessiva era di circa 40 chilometri quadrati e qui furono uccise, nella camera a gas , o morirono a causa delle impossibili condizioni di lavoro, di esecuzioni, per torture, malattie, fame,e i criminali esperimenti medici del dottor Mengele , circa 70.000 persone.
Il costante aumento dei deportati indusse i nazisti ad estendere il campo e a suddividerlo in sedi diverse per questo scopo fu costruito anche il campo di Birkenau in polacco Brzezinka conosciuto anche come Auschwitz II.

Auschwitz Birkeanu, Oswiecim Cracovia Polonia

Auschwitz Birkeanu, Oswiecim Cracovia Polonia

Birkenau era il Vernichtungslager (campo di sterminio) situato a 3km da Auchwitz I fu costruito nell’area del paese di Brzezinka , era campo dalle imponenti dimensioni circa 2,5 km per 2km e circondato da filo spinato elettrificato.
Furono costruite più di 300 baracche ma non tutte sono sopravvissute fino ad oggi, sono state conservate quasi per intero 45 in muratura e 22 in legno, i nazisti costruirono la maggior parte degli impianti di sterminio proprio a Birkenau: quattro crematori, con camere a gas site in case contadine che furono convertite per questo uso.

Auschwitz Birkeanu, Oswiecim Cracovia Polonia

Auschwitz Birkeanu, Oswiecim Cracovia Polonia
I deportati vivevano in condizioni disumane: in baracche di legno un tempo adibite a scuderie che contenevano circa 50 cavalli, furono ammassate fino a 1200 persone. Fu costruito un apposito binario di raccordo ferroviario che permetteva ai convogli carichi di deportati di giungere fin quasi all’ingresso delle camere a gas, così i deportati giunti a Birkenau dovevano lasciare i loro bagagli sui carri bestiame e donne, anziani e bambini venivano subito inviati alle camere a gas, mentre pochi uomini, considerati fisicamente abili, venivano avviati ai campi di lavoro.

Auschwitz Birkeanu, Oswiecim Cracovia Polonia
Nel novembre del 1944 con l’avanzata delle truppe sovietiche , il capo delle SS Himmler ordino’ di eliminare ogni traccia relativa allo sterminio ebraico,furono distrutte solo le camere a gas e i forni crematori di Birkenau, mentre quelle di Auschwitz furono usate come rifugio anti bomba.

Auschwitz Birkeanu, Oswiecim Cracovia Polonia
Il 27 gennaio 1945 il campo fu liberato dalle truppe sovietiche, dal 1979 ciò che resta è stato dichiarato dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità e attualmente il campo ospita il Museo Nazionale di Auschwitz-Birkenau.

Informazioni per Visitare Auschwitz-Birkenau

  • I controlli sono molto accurati ed è assolutamente vietato entrare con zaini, zainetti e borse che superino la misura di 20x30x10 cm; portare con se, a mano, le macchine fotografiche e le altre cose indispensabili, altrimenti sarete costretti a lasciare lo zaino presso il deposito a pagamento.
  • Apertura al pubblico : il campo è aperto tutti i giorni, ad eccezione del 25 dicembre, 1° gennaio, Pasqua, nei seguenti orari:
    8:00 – 15:00 da dicembre a febbraio
    8:00 – 16:00 a marzo e novembre
    8:00 – 17:00 ad aprile ed ottobre
    8:00 – 18:00 a maggio e settembre
    8:00 – 19:00 da giugno ad agosto
  • Le guide ufficialmente autorizzate dal museo possono essere richieste a pagamento per la visita, sono obbligatorie per chi arriva al campo in gruppi.   Sono disponibili più di 150 guide per visitatori nelle seguenti lingue: croato, ceco, tedesco, inglese, francese, olandese, ungherese, italiano, giapponese, polacco, russo, serbo, slovacco, spagnolo e svedese. Le visite guidate durano quattro ore e partono ogni mezz’ora tra le 09:30 e le 15:30. Nella visita è compresa la visione del documentario sulla liberazione del campo da parte dell’esercito sovietico il 27 gennaio 1945.

Come Arrivare ad Auschwitz-Birkenau


Come ho scritto nell’articolo Polonia, Viaggio Tra Arte e Cultura il modo migliore per raggiungere Oswiecim,  per visitare  Auschwitz e Birkenau,  è partire da Cracovia prenotando  un autobus, per questo potete  rivolgervi ad una delle sedi  dell’ ufficio del turismo della città, infatti ci sono tantissimi tour operator che  partono ogni giorno per far visitare i campi di concentramento.

 

Per vedere altre foto del reportage  visitate il seguente Link

Il sito ufficiale del Museo Nazionale  di Auschwitz-Birkenau 

 

per consigli e suggerimenti scrivete a [email protected]

 

© 2016 le foto e il testo presenti nell’articolo sono di proprietà di Tiziana Bel & Giovanni Kiace è vietata la riproduzione delle foto e dei contenuti senza l’autorizzazione dell’autore.

You Might Also Like...